Luigi Ferraro, “ambasciatore della buona Calabria a tavola nel mondo”, riceve un nuovo importante premio

Luigi Ferraro

Luigi Ferraro, un “cittadino del mondo” in quanto, vive e lavora dove il suo lavoro “lo porta”.

Da gennaio 2016  vive in India ed è lo chef del “Sorrento Ristorante” del lussuoso Shangri-La Hotel di New Delhi, in anteprima annunciamo il suo trasferimento in un altro Shangri-La Hotel,  tra poche settimane  la partenza per il Sultanato dell’Oman.

Pur essendo in India da poco più di un anno, non mancano anche in questa esperienza lavorativa premi e riconoscimenti, proprio lo scorso 17  giugno  infatti gli è stato consegnato il prestigioso riconoscimento “La Città del Sole 2017 – Rotary International”. Il premio giunto quest’anno alla ventesima edizione, riconosce ed onorare i più talentuosi calabresi,e per la consegna dei premi quest’anno è stata scelta la città di Locri. A condurre la serata nel suggestivo Palazzo della Cultura di Locri è stato il giornalista Mario Tassoni, insieme a molti personaggi illustri sono stati premiati 10 calabresi che si sono distinti nel loro lavoro sia in Calabria che nel mondo, nella sessione gastronomia il premio è stato conferito allo chef Luigi Ferraro che da anni promuove la Calabria in giro per il mondo. Molti gli  interventi: Giovanni Condemi Presidente Rotary Club Locri, Giovanni Calabrese Sindaco di Locri, Giancarlo Spezie Past Governor Distretto 2100 Rotary International, Giacomo Saccomanno Presidente Associazione “La Città del Sole”

A Delhi, lo chef Ferraro insieme alla sua brigata di cucina propone una cucina basata sui prodotti delle pregevolezze italiane, in particolare sulle eccellenze del sud Italia. Immerso nel cuore della capitale indiana, in zona Connaught Place, il lussuoso Shangri-La Eros Hotel, è uno degli hotel, cinque stelle lusso, più belli della città.

Sono più di venti anni che lo chef Ferraro lavora nel settore della ristorazione, tante le esperienze lavorative in Italia e all’estero, soprattutto all’estero: Sharm el Sheik. Londra, Stoccarda, Bangkok, New York, George Town, San Pietroburgo, Parigi, Mosca e ora New Delhi.

Cinque anni a Mosca, dove era lo chef di uno dei migliori ristoranti di lusso, e durante il quale ha ricevuto numerosi premi a livello internazionale ed ha partecipato a numerose trasmissioni televisive.

Per il suo grande impegno nel promulgare e valorizzare i prodotti della sua terra, la Regione Calabria lo ha nominato “Ambasciatore della buona Calabria a tavola nel mondo”, ed è forse l’unico giovane calabrese che sta facendo conoscere i prodotti e le eccellenze della sua terra in giro per il mondo.

La sua passione per la cucina è istintiva, la cucina per lui ha sempre rappresentato uno “spazio culturale ideale” dove poter creare e sperimentare, dove viaggiare e far viaggiare la sua immaginazione e liberare la sua creatività, non semplicemente il luogo in cui prepara del cibo! Ricerca sempre il meglio, e come nella vita è così soprattutto per la sua cucina; ogni dettaglio è estetica e precisione, tutto esprime il suo impegno e il suo amore per il suo lavoro.

Mette sempre tutto se stesso e tutta la passione possibile nel suo lavoro, cerca sempre di migliorarsi e maturare sempre più, anche se lui non si sente mai abbastanza.

Crescita e bravura che lo hanno portato a ricevere molti premi, riconoscimenti e nomine di ambasciatore che hanno contrassegnato maggiormente la sua carriera. Tanti corsi tenuti sulla sua cucina creativa mediterranea, tra i più noti quelli svolti a Parigi, San Pietroburgo, Mosca e quelli da docente della scuola di cucina Italian Culinary Istitute. Molti eventi e cene organizzati in giro per il mondo, come il “Dinner Gala del Festival di Sanremo” nel 2014 e la cena di Gala a Expo Milano 2015 nel padiglione Italia, per la settimana del protagonismo calabrese.

Numerosi anche gli show coking tenuti in eventi e manifestazioni: Expo Milano 2015, padiglione Alitalia-Etihad; PIR Moscow; Taste Moscow; Salone del gusto di Torino; Tutto Food Milano e altri ancora. Ha partecipato anche a trasmissioni televisive: “The Cooking Show”, “Uno Mattina” e “Tg5 Gusto”. Non sono mancate le partecipazioni anche a gare internazionali, posizionandosi sempre tra i primi, tra cui due medaglie d’oro vinte a Mosca all’International Kremlin Culinary Cup. Per di più gli è riuscita anche l’avventura letteraria! Infatti ha realizzato anche il suo primo libro, “Calabria in tutti i sensi. Un viaggio con Luigi Ferraro”, grazie alla collaborazione con il grande fotografo Riccardo Marcialis.

La vitalità di questo impulso mantiene sempre viva in lui la voglia di voler fare, cambiare, crescere e creare. Un’energia che mantiene sempre vivo in lui l’amore per il suo lavoro. E’ un cuoco che cucina con la testa, ma che ci mette sempre il cuore!

Tagged on: