23 marzo 2018

Rossano con 2 musei nel sistema Mibact

Il Museo Storico della Liquirizia Giorgio AMARELLI e quello Diocesano e del CODEX PURPUREUS come la Galleria degli Uffizi a FIRENZE o il Museo Egizio a TORINO, le Scuderie del Quirinale a ROMA e il Museo Archeologico Nazionale di NAPOLI. I marcatori identitari distintivi continuano ad essere i principali attrattori e gli strumenti più efficaci della comunicazione strategica in Italia e nel mondo di ROSSANO Città d’arte come destinazione turistica e culturale. Che con ben due musei entra ufficialmente nel Sistema Museale Nazionale così come disegnato nel recente decreto del Ministro  Dario FRANCESCHINI, nel quale rientrano tutti i musei d’impresa, quelli militari ed ecclesiastici.

Ad esprimere soddisfazione per quello che definisce un risultato straordinario per ROSSANO e per il territorio è Pina AMARELLI, Presidente del Museo della Liquirizia che oggi (venerdì 23) ha partecipato tra l’altro alla conferenza stampa di presentazione del BANDO MATERA 2019: L’OPEN FUTURE DELLE IMPRESE ITALIANE promosso da CONFINDUSTRIA e FONDAZIONE MATERA BASILICATA 2019, ospitata a Palazzo LANFRANCHI, nel vicino Capoluogo lucano che l’anno prossimo sarà CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA.

ROSSANO Città del Codex e della Liquirizia potrà godere, dunque, di una ulteriore e prestigiosa vetrina internazionale: il sito istituzionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MIBACT).

Il decreto, tra gli ultimi firmati dal Ministro uscente FRANCESCHINI, definisce le modalità di accreditamento, adotta livelli uniformi di qualità (LUQ) ed ha come finalità il potenziamento della fruizione del patrimonio culturale, la garanzia di un accesso di qualità per gli utenti ed il miglioramento della protezione dei beni culturali, attraverso la definizione di livelli omogenei e di codici di comportamento e linee di politica museale condivise nel rispetto dell’autonomia dei singoli istituti e della loro varietà.

Ad spiegare contenuti e portata delle importanti novità introdotte è stato il Direttore Generale dei Musei d’Italia Antonio LAMPIS in occasione del secondo incontro del ciclo di conferenze bimestrali promosso dalla direzione generale MIBACT e svoltosi nei giorni scorsi nel Planetario delle TERME di DIOCLEZIANO, a ROMA. All’incontro, insieme a Simone VERDE Direttore del Complesso della PILOTTA di PARMA (tra i più recenti musei dotati di autonomia speciale del MiBACT) e ad Angela ACORDON Direttrice del Polo museale della Calabria (l’istituto del MiBACT che gestisce 16 luoghi della cultura della regione) ha partecipato anche Pina AMARELLI che ha raccontato una fetta dell’immenso patrimonio culturale del Paese: la liquirizia pura più famosa al mondo, quella di ROSSANO. Le cui storiche e rinomate scatolette, attraverso una selezione, rimarranno esposte per due mesi, nella storica e prestigiosa location capitolina.