Il Tropea Festival Leggere&Scrivere dal 12 al 17 ottobre

Ai nastri di partenza la IV edizione del Tropea Festival Leggere&Scrivere. Dal 12 al 17 ottobre Vibo Valentia e altri centri limitrofi, Soriano Calabro, Serra San Bruno, Pizzo e Tropea, saranno teatro dell’importante manifestazione dedicata alla lettura e al libro. Un progetto sostenuto da diversi enti e amministrazioni locali, soggetto capofila il Sistema Bibliotecario Vibonese, sotto la direzione artistica di Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano. Un festival unico in Calabria, che è valso al comune il riconoscimento di “Città del Libro” da parte del Ministero per i Beni e le Attività culturali, e che porterà sul territorio grandi nomi della cultura nazionale.

Una settimana di eventi, presentazioni di libri, reading, laboratori, ma anche spettacoli, proiezioni, mostre e incontri dedicati alla enogastronomia locale animeranno, in particolare, il centrale Palazzo Gagliardi di Vibo. Ospiti dei circa settanta appuntamenti filosofi, studiosi e giornalisti, come Massimo Cacciari, Umberto Galimberti, Vito Teti, Luigi M. Lombardi Satriani, Paolo Di Stefano e Stenio Solinas, moltissimi scrittori, Maurizio De Giovanni, Raffaele Nigro, Mauro Covacich, Valerio Massimo Manfredi, Mimmo Gangemi, Gioacchino Criaco, Carmine Abate, tra gli altri, ma anche artisti, attori e cantanti, come Anna Mazzamauro, Paola Turci, Nada.

Quattro le sezioni in cui è articolato il Festival, in un’ottica multidisciplinare: “Una Regione per Leggere” dedicato alle strategie di promozione della lettura, “Carta-Canta”, che esplora il nesso tra musica e scrittura, “Calabria, Fabbrica di Cultura”, un focus sulle risorse culturali della regione, infine “Nutri-Menti”, una prospettiva tra cibo, cultura e tradizione. Presenti naturalmente una serie di case editrici calabresi con le loro pubblicazioni, Città del Sole Edizioni, Disoblio, Laruffa, Rubbettino, Sabbiarossa.

Molto spazio sarà riservato ai giovani e giovanissimi: incontri con gli autori e laboratori di scrittura creativa, dove saranno coinvolti anche gli istituti scolastici calabresi aderenti all’iniziativa, e lo “Spazio bimbi”, con letture ad alta voce per i più piccoli.

Da non perdere le Lectio magistralis di filosofi, studiosi e saggisti, che si terranno a Palazzo Gagliardi: il 14 ottobre alle 11.00 Luciano Caglioti sul tema “Chimica: scienza e sviluppo”, alle 17.30 Umberto Galimberti su “L’uomo nell’età della tecnica”; il 16 ottobre alle 19.00 Massimo Cacciari interverrà sull’argomento principale del festival “Perché leggere?”; e l’ultimo giorno, sabato 17, calendario intenso con Carlo Freccero su “La Tv tra presente e futuro” alle ore 11.00, Edoardo Boncinelli su “Uomo, animale essenzialmente culturale alle 19.00, e Valerio Massimo Manfredi chiuderà alle ore 20.00 con una relazione dal titolo “Le meraviglie del mondo antico”.

Un programma veramente fitto, da seguire attentamente, visionabile sul sito http://www.tropeafestival.it/