(Ita) Per 10 giorni Crotone capitale della vela giovanile del Mediterraneo: dal 2 al 10 marzo

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language. Or use Google Translate selecting a language here:

La città di Crotone si conferma capitale della vela giovanile nel Mediterraneo. La BPER Banca Crotone International Carnival Race, giunta alla quarta edizione (2-5 marzo) è ormai un evento che unisce sport, nella città dell’eroe olimpico Milone, cultura del mare, nel cuore della Magna Grecia, musica, nella patria di Rino Gaetano, libri, nella regione di Mimmo Gangemi, Carmine Abate, Domenico Dara, Gioacchino Criaco, cibo, nella terra delle eccellenze enogastronomiche quali ’nduja, bergamotto, pecorino, colatura di alici, vino Cirò. Ma quest’anno, in riva allo Jonio, dal 2 al 10 marzo, si terrà un’inedita ‘extended version’.

In queste stesse acque infatti dal 6 all’8 marzo si allenerà la Nazionale Italiana Under 15 della vela, e a seguire nelle giornate del 9 e 10 marzo si svolgerà la prima tappa del circuito nazionale Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport. Dieci spettacolari giorni di vela che hanno richiamato in Calabria ben 400 giovani atleti provenienti da undici nazioni, tra cui, oltre l’Italia, Malta, Croazia, Olanda, Israele, Svizzera, Spagna, Germania.

DESTINAZIONE CALABRIA, ANCHE D’INVERNO – Una destinazione ambita dagli sportivi, scelta dai campioni e dai team nazionali: è così da quando Crotone, nel 2012, è divenuta “città della vela” grazie ai grandi eventi nazionali e internazionali che l’hanno inserita tra le “capitali” del Mediterraneo famose per il loro mare e per le regate: Barcellona, Palamòs, Tenerife, Gran Canaria, Malta.

La forza di Crotone va però oltre il suo mare e il suo vento, basi tecniche invidiabili e ricercate dai velisti. Oltre allo sport c’è tanto altro: l’intera città è coinvolta da parate, feste e spettacoli. Crotone, la città che ieri fu di Pitagora, di Milone, l’atleta con l’imbattuto record di medaglie olimpiche di tutti i tempi, e che oggi è di Sergio Cammariere, di Massimiliano Bruno e dell’head designer di Givenchy e di Sem Sem Albino Riganello. La regione di Gianni Versace, la terra in cui crescono il bergamotto dei profumi di Chanel e delle marmellate spalmate su pane nero di grani antichi, le uve del Cirò, la cipolla di Tropea, non sono più soltanto la meta di una vacanza estiva da sogno.

“Grazie alla sinergia con istituzioni e associazioni, il progetto affonda sempre più le radici nel territorio e si consolida rivelandosi un efficace strumento di marketing per raccontare, d’intesa con la Regione Calabria, il brand Crotone e il brand Calabria oltre i confini regionali” – racconta Francesco Verri, presidente del Club Velico Crotone, la società sportiva che ha dato origine a tutto questo – annunciando con orgoglio che, con le grandi manifestazioni in programma nel 2019, tra cui il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’altura, dal 2013 sono state disputate ben 19 regate.

DA MATTINA A SERA CROTONE PER TUTTI – Al mattino le regate che riempiono di vele l’orizzonte del promontorio di Capo Colonna dove sorgeva il tempio di Hera Lacinia. Nel pomeriggio si animano i musei archeologici che conservano la storia di Kroton, metropoli della Magna Grecia, il centro commerciale naturale e le librerie in cui si raccontano le storie di sport di Gazzaniga o puoi incontrare grandi romanzieri come Gangemi, Dara, Abate, Criaco. Infine di sera sono protagonisti i locali della movida e le piazze invase dalla musica o si accendono i riflettori sui palcoscenici. Il tepore della Calabria e della sua primavera perenne coccola i turisti svedesi, svizzeri, tedeschi, olandesi, catturati da una luce speciale, dal profumo delle mimose, delle calendule e delle viole cantate da Rino Gaetano, crotonese anche lui. Che infatti ha la sua statua sul lungomare, meta di un autentico pellegrinaggio come quella di Milone, ispirata all’opera, famosissima, di Puget esposta nel Louvre.

INSIEME ALLO SPORT TANTI EVENTI CULTURALI – Agli importanti momenti sportivi il circolo velico crotonese ha affiancato anche notevoli eventi culturali, tra cui “In cielo e in terra”, il nuovo spettacolo teatrale dell’attore crotonese Carlo Gallo, che si terrà lunedì 4 marzo presso il Museo di Pitagora, gestito dal Consorzio Jobel, partner fondamentale dell’evento; la presentazione del libro “Abbiamo toccato le stelle”di Riccardo Gazzaniga che, dopo una tappa anche a Catanzaro e Cosenza, domenica 3 marzo farà sognare soprattutto i più giovani con storie di campioni presso la Sala Milone di Bper; il concerto “Dall’antica Grecia alla moderna espressione vocale” a cura dell’Orchestra “Orfeo Stillo”, che si esibirà, sabato 9 marzo, nell’Auditorium dell’Istituto “Pertini”; la cena letteraria “Grandi scrittori&Grandi chef” con lo chef stellato Luca Abbruzzino e lo scrittore Carmine Abate presso la club house “Le Stanze del Porto Vecchio”, che, domenica 10 marzo, suggellerà la BPER Banca Crotone International Carnival Race.

Il calendario prestigioso, arricchito da momenti di intrattenimento mattutino in area di regata, tra cui il flashmob poetico a cura dell’associazione Mutamenti e la merenda “Mulinum” con l’imprenditore agricolo Stefano Caccavari, ma anche serali nei locali cittadini Joseph, Caffè Italia, The Maida e Marà Bistrò, è stato illustrato da Paola Proto, presidente del My Club Velico Crotone, che ha manifestato l’ambizione della società sportiva crotonese di ispirarsi al modello della celebre Barcolana di Trieste. Ha sottolineato, inoltre, l’importante contributo della Camera di Commercio di Crotone, dichiaratasi, nelle persone del presidente Alfio Pugliese e del segretario generale Paola Sabella, soddisfatta di aver creato un network tra soggetti pubblici e privati, annunciando che tale attività rientrerà in un più ampio progetto culturale, in cui l’ente camerale crotonese coordina la filiera dell’artigianato artistico in sinergia con Camere di Commercio internazionali.

MUSEI APERTI – Nella stessa settimana, dal 5 al 10 marzo, si avrà la possibilità di visitare gratuitamente i musei cittadini, grazie alla felice coincidenza con l’iniziativa del Ministero dei Beni Culturali, ricordata da Gregorio Aversa, direttore dei Musei Archeologici di Crotone e Capo Colonna, ma vi saranno anche spazi a disposizione delle scuole, come sottolineato dalla dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Rosanna Barbieri, e attività per i bambini più piccoli a cura dell’associazione “Noi mamme e bebè”.

“Grazie anche ad eventi di tale caratura, stiamo portando avanti l’impegno di tornare ad essere terra di libero incontro e confronto tra civiltà, di amore per il sapere e per la cultura, di eccellenze sportive, artistiche ed enogastronomiche” hanno concluso Salvatore Gaetano, Iolanda Turrà, Gianluca Ruperto e il giovane Rudy Sacco, dirigenti del Club Velico Crotone, augurando buon vento agli atleti, alla città di Crotone affinché sia pronta anche quest’anno a cavalcare l’onda del successo.

REGATE: DAY 1 – Meteo Crotone-Style: 20-23 nodi di vento da Nord, onda di un metro e mezzo, sole caldo, tre prove su tre completate come da programma per gli Juniores. In classifica primo l’israeliano Aviv Ashraf, secondo il maltese Richard Schiltheis e terza la tedesca Louisa Muller. Nelle classifiche di categoria terzi posti per gli italiani Antonio Gasperini e Sophie Fontanesi. In gara 183 concorrenti da Croazia, Spagna, Francia, Germania, Grecia, Israele, Malta, Olanda, Svizzera, Svezia e Italia.