(Ita) A Reggio Calabria il 25 aprile la manifestazione sportiva di Legambiente corre con la fantasia

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language. Or use Google Translate selecting a language here:

Se, come afferma il filosofo e podista Mark Rowlands, “correre è lo spazio aperto dove vanno a giocare i pensieri”, allora perché, in tempi di pandemia, non provarci con la fantasia? La grave emergenza sanitaria che il mondo sta vivendo ci ha costretti in uno stato di sospensione e attesa, da vivere rigorosamente a casa. Ma l’immaginazione può venirci in aiuto… e anche il web.

La Corrireggio 2020, ovviamente sospesa come tutte le altre manifestazioni sportive, non poteva mancare all’appuntamento con la sua 38° edizione e, rinviando ad altra data la sua effettiva realizzazione, prende momentaneamente un’altra forma. La gara podistica organizzata dal circolo di Legambiente di Reggio Calabria, che dal 1983 anima le strade della città il 25 aprile, Festa Nazionale della Liberazione, mantiene intatto il suo alto significato e assume temporaneamente una dimensione virtuale.

La Corrireggio del 25 aprile 2020 sarà una Corrireggio… fantastica. Correrà, infatti, sulla piattaforma Facebook. Attraverso i canali social, che ci hanno fatto tanta compagnia in queste settimane, percorriamo insieme un altro piccolo tratto di questa quarantena necessaria, e compiamo una ripartenza, ora solo virtuale ma speriamo presto anche reale. Non ci sono limiti di età, di fiato, di muscoli e tendini. In città o lontani, anche i non allenati potranno partecipare, e chi non se l’era mai neanche immaginato potrà dare prova della sua prestanza fisica, lasciando divano, poltrona e postazione computer: basterà solo la voglia di divertirsi.

Le istruzioni sono semplici: chiunque voglia partecipare potrà iscriversi nei giorni precedenti, seguendo la pagina Facebook Corrireggio con il consueto like e pubblicando la foto di un foglio con gli hashtag #iocorroreggio #corrireggioanchetu, preferibilmente con un selfie. E il 25 aprile dalle ore 8.00, i podisti, rigorosamente casalinghi, potranno postare i loro video o foto nell’atto di “correre” o di prepararsi alla corsa, in abiti sportivi, in salotto, sul balcone, nel cortile di casa. La “gara” rimarrà aperta fino alle 13. Già molti personaggi noti della società, dello sport e dello spettacolo hanno aderito, inviando i loro contributi.

Ma la pagina Facebook rimarrà libera all’accesso del pubblico nei prossimi giorni e fino alla fine della manifestazione per diventare una piazza virtuale, alla quale tutti potranno contribuire con i propri ricordi, proposte, messaggi e materiali digitali. Sarà lo spazio anche per ricordare insieme i tanti momenti significativi di questa gara con la pubblicazione di documenti d’archivio, foto, video, rassegne stampa, interviste, da parte dei tanti partecipanti e simpatizzanti che hanno accompagnato la sua lunga storia e quella della nostra città.

La Corrireggio 2020 rinnova in questo momento di crisi lo spirito che l’ha sempre animata, intendendo lo sport come diritto di tutti, come competizione leale, momento di partecipazione collettiva, diffusione dei principi del vivere sano e dell’amore per la natura e, oggi più che mai, nel rispetto delle regole vuole essere soprattutto un momento di allegria e di serenità.

Se oggi non possiamo uscire, stare insieme, passeggiare e correre, nell’attesa di farlo veramente e di poterci riabbracciare, corriamo con la fantasia e, stando a casa, spingiamoci oltre. Non c’è un traguardo, ma un premio per tutti, andare insieme sempre.

Tagged on: