(Ita) All’Arena dello Stretto torna Tabularasa. Sul Lungomare di Reggio Calabria si parla di immigrazione tra paura e accoglienza

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language. Or use Google Translate selecting a language here:

Tabularasa Lucano-SchiavulliTabularasa ritorna questa sera, lunedì 11 luglio, alle ore 21 nell’Arena dello Stretto sul Lungomare di Reggio Calabria, con un altro incontro ricco di significati. Protagonisti Mimmo Lucano, sindaco di Riace, unico italiano inserito nella  classifica 2016 di Fortune tra i 50 uomini più influenti al mondo, e Barbara Schiavulli, corrispondente di guerra e scrittrice. Il tema è quanto mai attuale: “Immigrazione: la strada della paura, la strada dell’accoglienza”. Mimmo Lucano, sindaco al terzo mandato, celebrato a livello internazionale per il suo impegno sul tema dell’immigrazione, secondo il World’s 50 Greatest Leaders “ha realizzato un modello di ospitalità studiato in tutta Europa”. Un programma d’integrazione sostenibile che ha rivitalizzato l’economia e il tessuto sociale di un borgo destinato a svuotarsi.

Barbara Schiavulli ha seguito i fronti caldi degli ultimi vent’anni, come Iraq e Afghanistan, Israele, Palestina, Pakistan, Yemen, Sudan. I suoi articoli sono apparsi, tra gli altri, su Fatto Quotidiano, Repubblica, Avvenire e L’Espresso. Ha collaborato con radio (Radio 24, Radio Rai, Radio Popolare, Radio Svizzera Italiana) e Tv (Rai, Rainews 24, Sky TG24, LA7, TV Svizzera Italiana). Conduce il programma Radio bullets. Ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio Lucchetta (2007), il Premio Antonio Russo (2008), il Premio Maria Grazia Cutuli (2010) e il Premio Enzo Baldoni (2014). Ha pubblicato Le farfalle non muoiono in cielo (La Meridiana, 2005), Guerra e guerra (Garzanti, 2010) e La guerra dentro (2013). L’ultima pubblicazione è “Bulletproof diaries. Storie di una reporter di guerra”.