(Ita) “Giornata Internazionale delle Cucine Italiane

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language. Or use Google Translate selecting a language here:

Si svolgerà martedì 4 agosto 2020 la tredicesima Giornata Internazionale delle Cucine Italiane (IDIC – International Day of Italian Cuisines) dedicata al gastronomo romagnolo Pellegrino Artusi, il Padre della cucina italiana. Data scelta non a caso dal momento che proprio il prossimo 4 agosto ricorrono i 200 anni dalla nascita dell’Artusi.

Nella splendida location di Palazzo Ducale, a Cirella di Diamante, a partire dalle ore 20.00, quattro chef calabresi e quattro vini della cantina calabrese iGreco saranno protagonisti di una serata all’insegna della cucina italiana d’eccellenza. Saranno presenti ospiti di prestigio: Iginio Massari, il Maestro dei Maestri Pasticceri italiani, fondatore dell’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani, Consigliere di Relais Dessert e Cuoco; il Maestro orafo calabrese Gerardo Sacco che premierà i protagonisti della serata; l’Assessore Regionale al Lavoro, Sviluppo Economico e Turismo, Fausto Orsomarso e il Presidente della Fondazione ITS di Reggio Calabria nonché Presidente dell’Accademia del Bergamotto, Vittorio Caminiti.
Presenti anche i Maitre dell’Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi (Amira) e i Sommelier della Fondazione Internazionale Sommelier (ISF). Nel corso della manifestazione anche la sfilata di moda delle ragazze di MisSposi Italia coordinate da Alfredo Bruno. Ad organizzare l’evento il giornalista enogastronomico e direttore di Vinitalia.tv, Tommaso Caporale che condurrà il talk show a cui parteciperanno gli ospiti.
Saranno gli chef Emanuele Mancuso, Francesco Spina, Denisia Congi e Carlo Maria Molinaro a riproporre il piatto ufficiale della Giornata, i “Cappelletti all’uso di Romagna” scelti fra i tanti piatti proposti dall’Artusi nel libro “Scienza in
cucina e l’Arte di Mangiare bene”, il Manuale in cui il gastronomo romagnolo riunì le principali ricette della cultura gastronomica italiana.
Pellegrino Artusi nacque il 4 agosto 1820 a Forlimpopoli. Il suo trasferimento a Firenze gli diede l’impulso per iniziare a scrivere quei trattati scientifici che catalogano e divulgano le ricette tipiche dell’Italia intera. La giornata è organizzata in collaborazione con Casa Artusi (http://www.casartusi.it/it/).
L’evento si terrà nel giardino dell’Hotel Ducale di Cirella, struttura aderente al Consorzio Operatori Turistici Diamante & Riviera dei Cedri.
Ingresso solo su invito per posti limitati.