(Ita) La pitta nchiusa calabrese, un dolce tipico natalizio

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language. Or use Google Translate selecting a language here:

La pitta nchiusa calabrese è un dolce natalizio della mia bella Calabria, che prende anche il nome di pitta mpigliata.

Ingredienti

500 g Farina 00

2 Uova

200 ml Olio Extravergine D’oliva

200 ml vino (Moscato)

q.b. Sale

250 g Miele

180 g Gherigli Di Noci

80 g Pinoli

100 g Uva Sultanina

100 g Mandorle

Preparazione

In una casseruola scaldate l’olio con il vino. Togliete dal fuoco e aggiungete le uova, un pizzico di sale. Lavorate bene fino ad ottenere un impasto compatto (se necessario unite ancora farina).

Sulla spianatoia lavorate per un poco la pasta, tirate una sfoglia rotonda e altre due quadrate.

Nel frattempo preparate il ripieno tritando grossolanamente la frutta secca, tranne l’uvetta che dovrà essere fatta rinvenire in acqua tiepida.

Aggiungete il miele e mescolate bene il tutto fino ad ottenere un impasto colloso. Stendete il ripieno sulle striscette di pasta larghe circa 4-5 centimetri, tagliate per tutta la loro lunghezza (circa 20 cm), quindi arrotolate la striscia su se stessa fino a formare la rosellina.

Aprite leggermente i petali e stringetele alla base. Ripetete l’operazione con tutte le strisce di pasta.

Con la sfoglia rotonda foderare una tortiera e cospargetela di miele sciolto, zucchero e cannella. Disponete le roselline in cerchio una accanto all’altra. Infornate a 180° per 40 minuti.

Se in cottura risulta asciutta, aggiungetevi del miele disciolto con un po’ d’acqua.

Impiattamento

Sfornate la pitta nchiusa calabrese e spennellatela con del miele puro quando è ancora calda per lucidarla.

Buon Natale a tutti voi!

Ricetta dello Chef Francesco Pucci