(Ita) Palazzo Alvaro ha ospitato la celebrazione del quarantesimo anno di attività e di impegno della Sezione di Italia Nostra Reggio Calabria

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language. Or use Google Translate selecting a language here:

Il filo conduttore dell’iniziativa, promossa dall’associazione, attiva ed impegnata nel campo dei Beni Culturali, ambientali e paesaggistici sin dal 1979, è stato “L’impegno civile per la tutela e il sostegno del Patrimonio Culturale della Nazione”.

“Italia Nostra non è una semplice Associazione Culturale ma è un pilastro del patrimonio umano e culturale della nostra città – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Falcomatà.
Responsabilità, sensibilità, condivisione ed appartenenza, sono i sentimenti che mi legano profondamente alle pregevoli attività portate avanti dall’Associazione fondata dal patriota Zanotti Bianco e che palesa la capacità di rendere condivisibile il nostro patrimonio culturale.
Un impegno che è stato costante e determinato nel tempo, ricordando i primi passi mossi dall’opera del fondatore, che proprio nella nostra Città, nella ormai mitica sede dell’Associazione Nazionale per l’interesse del Mezzogiorno d’Italia, nei piccoli centri dell’Aspromonte e della Piana e su tutto il territorio calabrese ha avviato la sua grande azione in favore della Calabria e del Mezzogiorno.

Desidero evidenziare -ha sottolineato il sindaco Falcomatà – come le attività dell’associazione riescano a coinvolgere con concretezza tutto il territorio metropolitano.

Gli interventi in favore della Biblioteca Comunale del Fondo Zanotti Bianco, e il progetto sperimentale di strategie per la Biodiversità in ambiente urbano sul Lungomare Falcomatà sono straordinari ma, non va dimenticata l’attenzione posta anche sui meravigliosi “Giardini di Persefone”, percorso botanico delle piante del mondo antico presso il Parco Archeologico di Locri Epizefiri, ed il Premio Nazionale del Paesaggio vinto grazie allo splendido ed unico scenario della “Costa Viola”.

Irene Calabrò, Assessore alla Valorizzazione dei Beni Culturali Comune di Reggio Calabria fa eco al primo cittadino:

“Desidero congratularmi con la Professoressa Martino e con i rappresentanti dell’Associazione che hanno fatto della cultura la propria stella polare.
Ogni attività di Italia Nostra è un’iniziativa mirata e non è fine a se stessa.
Italia Nostra rende questo risultato tangibile anno dopo anno.
Il dato concreto, in questa occasione si esemplifica con il restauro di questa parte di Fondo “Zanotti Bianco”, un valore aggiunto della nostra Biblioteca Comunale.
Solo due città in Italia possono vantare un Fondo Zanotti Bianco, ovvero Roma, presso l’Associazione Nazionale d’interesse per il Mezzogiorno d’Italia e Reggio Calabria.
Reggio è la custode di un messaggio, quello del fondatore di Italia Nostra, che cammina attraverso i piedi di questa pregevole associazione e ragiona con le parole ed i pensieri grazie alla mission da lui progettata.
Desidero ricordare – ha evidenziato l’Assessore Calabrò –inoltre, la proficua attività di valorizzazione del sito di Sant’Agata, ovvero un altro traguardo importante raggiunto nel 2019.
Va dato atto al lavoro di stimolo e cooperazione di Italia Nostra.
Su Sant’Agata, Italia Nostra ha proposto il vincolo di interesse archeologico che è stato avviato quest’anno dalla soprintendenza.
Nel 2012 erano iniziati gli scavi, oggi, il sito archeologico, reso accessibile dall’Amministrazione Comunale ha già raggiunto un boom di visite.
Grazie ad un avviso pubblico è stato reso agibile in modo da poter ammirare un sito unico e strategico che è in grado di raccontare la Reggio antica”.