(Ita) Realizzazione del progetto “Un weekend nei Parchi”

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language. Or use Google Translate selecting a language here:

È partito oggi, con la pubblicazione del Bando volto all’individuazione del soggetto realizzatore, il progetto “Un weekend nei Parchi”, voluto e finanziato dalla Regione Calabria con appositi fondi comunitari nell’ambito del Piano di Marketing Turistico Territoriale e promosso dalle Aree Protette calabresi con capofila il Parco Nazionale della Sila.

Il progetto mira a definire le Aree Protette Calabresi come destinazione turistica unica sotto il logo, ideato dalla Regione, “Calabria Parchi -Turismo Sostenibile” e coinvolge, oltre al Parco nazionale della Sila, il Parco Nazionale dell’Aspromonte, il Parco Nazionale del Pollino, il Parco Regionale delle Serre, la Riserva Naturale Regionale Valli Cupe e le Riserve Lago di Tarsia e Foce del Crati.

Si concretizzerà nell’ospitalità gratuita per “mille notti” nell’ambito di pacchetti turistici appositamente ideati da realizzarsi in 2 weekend consecutivi di settembre 2020 in contemporanea in tutte le Aree Protette.

Con un apposito bando saranno individuate le strutture ricettive delle Aree Protette Calabresi che ospiteranno i turisti. Questi ultimi, a loro volta, parteciperanno all’avviso pubblico per usufruire dei soggiorni gratuiti.

Nel corso dei loro soggiorni, gli ospiti saranno accompagnati, con l’aiuto delle Guide Ufficiali dei Parchi, tra gli scorci più suggestivi delle Aree Protette dove apprezzeranno le meraviglie dei nostri territori e ne porteranno il ricordo nei loro luoghi di provenienza.

Il tutto sarà accompagnato da un piano di comunicazione nazionale su tv, radio e social.

L’importo complessivo del progetto è di circa 140.000,00 euro di cui 67.000 a beneficio degli operatori locali.

Il dott. Francesco Curcio, Presidente dell’Ente Parco nazionale della Sila, anche a nome del Consiglio Direttivo, esprime la propria soddisfazione per le sinergie create con la Regione Calabria che ha dimostrato sensibilità e lungimiranza nella programmazione dell’intervento e rimarca l’impegno dei Parchi per sviluppo dei loro territori. Un ringraziamento viene espresso anche nei confronti di tutte le Aree Protette Calabresi per il sostegno che hanno voluto dedicare al progetto.

L’ing. Domenico Cerminara, Direttore f.f. dell’Ente Parco nazionale della Sila, sottolinea il lavoro d’equipe portato avanti con le altre Aree protette calabresi anche su altri progetti quali la sentieristica e la ciclovia, sempre finanziati dalla Regione Calabria per svariati milioni di euro. Interventi, questi, che contribuiranno ad arricchire il territorio calabrese.

In un momento così delicato, che tutti viviamo con preoccupazione, con maggiore impegno ci si deve adoperare per “ripartire”. La Sila, così come tutte le altre Aree Protette, vede fiaccata la sua principale fonte economica, il turismo, e avverte forte la preoccupazione degli operatori economici sul territorio.

Iniziative come questa, insieme ad altre che verranno, si è certi possano contribuire a supportare gli operatori e mantenere vivo il contatto con i turisti ed invogliarli a visitare, scoprire o riscoprire le meraviglie dei nostri territori.