(Ita) Spiagge e Fondali puliti: Legambiente in azione sul litorale della Piana di Gioia Tauro con centinaia di volontari

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language. Or use Google Translate selecting a language here:

È possibile lottare per salvare l’ambiente. Insieme. A dimostrarlo è stato il Circolo Legambiente di Cittanova lo scorso fine settimana che, con la collaborazione di numerosi enti ed associazioni, ha portato a termine le spiagge di Gioia Tauro, San Ferdinando e Palmi.

Sono stati oltre 600 i volontari tra bambini, giovanissimi, adulti di tutte le età che, armati di sacchetti, guanti e pettorine hanno pulito le spiagge durante le tre tappe della campagna Spiagge e Fondali puliti. Il numero dei rifiuti raccolti fotografa una situazione preoccupante delle spiagge del versante tirrenico reggino. Oltre 3000 chilogrammi di rifiuti, di cui un’enorme quantità di plastica e polistirolo, molti scarti pericolosi e tra essi è stata inoltre ritrovata spazzatura ingombrante come copertoni e frigoriferi, lungo i chilometri di costa “sotto esame”.

Il bilancio che viene fuori dalla tre giorni ecologica sui litorali della Piana è un diffuso malcostume che vuole essere combattuto da centinaia di cittadini consapevoli.

«La vera forza di questi appuntamenti è stata senza dubbio la cooperazione tra i tre Comuni, enti istituzionali, scuole, associazioni e club service – ha dichiarato Maria Sorrenti, presidente del Circolo Legambiente di Cittanova, aggiungendo – abbiamo constatato quanto sia drammatica la condizione delle spiagge e del mare della Piana. Solo agendo insieme ai diversi gruppi di persone del territorio si hanno risultati importanti».

Le sezioni locali della Protezione Civile, del Servizio Civile e della Croce Rossa sono state sempre presenti nelle tre tappe, insieme alla Guardia Costiera, quest’ultima promuovendo in concomitanza la sua campagna di sensibilizzazione Plastic Free.

La partecipazione dei più piccoli e degli adolescenti è stata incoraggiante, gli alunni sono stati i veri protagonisti, indice della possibilità di acquisire atteggiamenti virtuosi dal punto di vista ambientale all’interno delle famiglie.

Un’ulteriore tappa di Spiagge e Fondali puliti è stata quella di domenica scorsa a Cala Janculla, arenile che rientra nel Comune di Seminara, raggiungibile solo via mare.

L’appuntamento è stato voluto da Legambiente, con la responsabile delle campagne Caterina Cristofaro, a cui hanno partecipato attivamente anche il sindaco di Seminara Carmelo Arfuso, alcuni soci del circolo legambientino di Girifalco, le associazioni “Indietro tutta” di Barritteri ed “ERA” di Bagnara.