(Ita) V giornata della cultura-Premio Carlino D’argento 2019

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language. Or use Google Translate selecting a language here:

Sarà presentato domani, alle ore 11.30, nella Sala Concerti del Comune di Catanzaro, il programma della V Giornata della Cultura e saranno svelati i nomi dei premiati dell’edizione 2019 del Carlino d’Argento. Le iniziative sono promosse dal Leo Club Catanzaro Host presieduto da Maria Caterina Zito e organizzate da Yves Catanzaro – ideatore anche del premio – che descriveranno i dettagli dell’organizzazione.

Interverranno il vice sindaco con delega alla Cultura, Ivan Cardamone e l’architetto Anna Russo, presidente della Commissione che ha stabilito le personalità da premiare per il Carlino d’Argento 2019, realizzato dal Maestro Orafo Michele Affidato.

I personaggi, noti non solo nei confini regionali ma anche a livello regionale, riceveranno il prestigioso premio per essersi contraddistinti nei campi della “Cultura”, “Arti Visive e discipline dello spettacolo”, “Imprenditoria giovanile” e “Eccellenza nel sociale”.

Saranno presenti gli altri componenti della Commissione, della quale fa parte anche il presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Daniele Rossi: l’assessore al Turismo e Spettacolo, Alessandra Lobello; il direttore generale della Fondazione Politeama, Aldo Costa e il segretario nazionale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari, Franco Megna.

Alla conferenza stampa ci saranno anche le professoresse Francesca Ferraro e Rosanna Carpanzano del Liceo Scientifico “L. Siciliani”, a testimonianza della proficua sinergia creatasi con gli istituti scolastici. La Giornata della Cultura, infatti, nasce dalla volontà di far conoscere le ricchezze della nostra città soprattutto alle nuove generazioni.

L’evento ha ricevuto il contributo del Comune e della Camera di Commercio di Catanzaro e il patrocinio della Fondazione Politeama e del Mudas.