Il regista lametino Mario Vitale torna sugli schermi con Prenditi cura di me, omaggio al cinema anni ‘80

Dopo aver fatto incetta di premi con i corti Il Tuffo e Il Miracolo (quest’ultimo presentato durante la 72° Mostra del Cinema di Venezia, alla 10° Festa del Cinema di Roma e vincitore di una menzione speciale ai Nastri d’Argento 2016), aver incantato il pubblico d’oltreoceano arrivando in semifinale al Los Angeles CineFest 2016 con Al giorno d’oggi il lavoro te lo devi inventare, il regista Mario Vitale, classe 1985, originario di Lamezia Terme, è pronto al debutto del suo nuovo lavoro. Prenditi cura di me, scritto e sceneggiato insieme a Francesco Governa e prodotto da Open Fields Production.

È un corto che racconta la storia di Alice, ragazza tormentata da un incubo ricorrente che ogni notte fa riaffiorare alla mente il trauma di una violenza subìta, mai superato, e del suo incontro con Marco, che avviene simbolicamente all’interno di una videoteca. I due condividono la passione per i film degli anni ’80, ed è proprio a questo immaginario e a questo universo simbolico che il corto intende fare riferimento: film come I Goonies, Explorers, Stand by me, hanno rappresentato un pezzo importante della formazione dei due sceneggiatori, così come dell’intera generazione anni ’80. Alice guarirà e riuscirà a sconfiggere i suoi fantasmi: Prenditi cura di me, dunque, non è altro che una riflessione sul potere curativo dell’amore, che si manifesta attraverso l’amore per il cinema, quest’ultimo salvifico a sua volta.

«È il mio personale omaggio alla forza del cinema, e a come il cinema può cambiarti la vita, perché per me il cinema è vita» – ha commentato Vitale.

Le riprese del cortometraggio, cominciate a marzo e terminate a giugno 2018, si sono svolte a Bari, in Puglia, col sostegno della Apulia Film Commission e in collaborazione con Sinossi Film e Nuovo Imaie.

Di elevato livello il cast: a vestire i panni di Alice sarà Daphne Scoccia (già protagonista di Fiore di Claudio Giovannesi), mentre Marco sarà interpretato da Filippo Scarafia, attore di teatro e interprete di diverse fiction per le tv, tra cui Il paradiso delle signore, oltre a Terraferma per la regia di Emanuele Crialese. Altri interpreti sono Azzurra Martino (che ha già recitato, tra gli altri, in Quo vado di Checco Zalone), Alessandro Cosentini, volto di Centovetrine e del videoclip La Verità di Brunori Sas, e Pino Torcasio, noto attore calabrese apparso in svariate serie tv (Crimini, Romanzo criminale, Squadra antimafia) e film per il cinema.

Il lavoro sarà distribuito in autunno da Premiere Film, ma al momento si sta ancora pensando alla possibile data di uscita.

Tagged on: