Ritorna Corri Avis Gallina, la gara per sensibilizzare alla donazione di sangue

Correre per fare del bene. Il 30 giugno, alle 15.00, appuntamento in Piazza Municipio a Gallina (Reggio Calabria) per la seconda edizione di “Corri Avis Gallina”. La manifestazione di corsa su strada gratuita organizzata dall’O.D.V. Avis di base di Gallina, presieduta da Francesca Modafferi e dalla società dilettantistica reggina Atletica Barbas, associata FIDAL, in collaborazione con la Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Calabria ed il Gruppo Giudici Gare della FIDAL Calabria. La gara ha ottenuto il patrocinio della città metropolitana di Reggio Calabria.

Confermati i percorsi dello scorso anno: una gara su strada competitiva su un percorso di 9 Km, riservata agli allievi, assoluti e master; una gara giovanile per gli esordienti (dai 300 ai 900 m circa secondo l’età), i ragazzi (1,2 km) e i cadetti (1,5 km); una non competitiva su un tracciato di 4 km, aperta a tutti. Gli organizzatori hanno deciso di intitolare il trofeo non competitivo a Demetrio Fanti, il giovane donatore affiliato all’Avis di Gallina prematuramente scomparso.

Ai primi 300 iscritti verrà consegnata una maglietta commemorativa dell’evento. A seconda della gara saranno premiati: per le giovanili i primi 6 classificati maschili e femminili di ogni categoria; per la competitiva  i primi 6 classificati maschili e femminili della categoria assoluti (allievi, Juniores, promesse e senior) ed i primi 3 classificati maschili e femminili delle categorie master (M35, M40, M45, M50, M55 e categoria unica da M60 in poi); per la non competitiva i primi 6 classificati maschili e femminili. Sarà inoltre premiato il primo arrivato maschile e femminile, in tutte le gare, tra i residenti a Gallina.

I premi non finiscono qui! Come novità assoluta della II edizione di “Corri Avis Gallina”, i primi classificati della gara competitiva e non competitiva riceveranno in premio un piatto in ceramica realizzato artigianalmente dall’associazione di volontariato Artinsieme, fondata e gestita dalle famiglie di soggetti con diversa abilità impegnate a fare percepire la “diversità” come un valore da promuovere e condividere.

Un messaggio sociale importante che si somma all’intento benefico della manifestazione, ovvero sensibilizzare la collettività sull’importanza del donare, soprattutto il sangue. Un gesto che simbolicamente gli organizzatori enfatizzano con la gratuità dell’evento (fatto salvo per i tesserati FIDAL  il pagamento della tassa gara federale di 1 euro e la penale di euro 10 da pagare per le iscrizioni fuori termine, da versare alla FIDAL, al ritiro del pettorale).

Quest’anno i soci donatori sono stati in crescita – ha commentato Francesca Modafferi – ma di sangue c’è continuo bisogno. Dobbiamo abituarci a donare di più”.

In estate, in particolare, è spesso emergenza. Occorre che le persone in buona salute, come gli sportivi, contribuiscano con il loro gesto di solidarietà a garantire la disponibilità di sangue pure nei mesi più caldi.

La manifestazione intende fare riflettere anche sull’importanza di adottare uno stile di vita salutare: sport e alimentazione corretta, prima di tutto, ma anche tenersi lontano da fumo e alcol. Questo per salvaguardare il nostro benessere.

L’anno scorso la manifestazione di quartiere ha registrato circa 300 iscritti tra gara competitiva e non. Adesioni che gli organizzati sperano di vedere confermate e superate.

Per prendere visione del regolamento vi invitiamo a visitare il sito della Fidal https://bit.ly/2×76158

È possibile iscriversi online alla gara competitiva dal sito Fidal fino alle ore 24.00 di giovedì 27 giugno 2019. Per la non competitiva le iscrizioni sono possibili sabato 29 giugno, dalle ore 8.00 alle ore 11.00 in Piazza Municipio, Gallina, o recandosi prima della gara, cioè alle 15.00.

Per maggiori informazioni è possibile telefonare al 3284973919.

Tagged on: