Si rinnova a Cosenza la Festa Ebraica delle Luci.

Foto di www.bellacarne.it

È entrata nelle tradizioni della nostra città la celebrazione ebraica della Festa delle Luci (Chanukkah) che, rinnovando lo spirito di amicizia e di integrazione fra la cultura ebraica e la città di Cosenza – non a caso definita dal Sindaco Occhiuto città dell’integrazione religiosa e città amica degli ebrei –  anticipa le manifestazioni natalizie del capoluogo bruzio.

Luogo dell’evento quest’anno saranno le Fontane di via Arabia, dove la suggestiva cerimonia di accensione del grande candelabro a nove braccia  si terrà martedì 4 dicembre, alle ore 18.30. Parteciperanno Rosaria Succurro, Assessore alla Comunicazione, Turismo e Marketing Territoriale del Comune di Cosenza; il rabbino Umberto Piperno e  Roque Pugliese, referente per la Calabria dell’UCEI (Unione delle Comunità Ebraiche Italiane), insieme ai rappresentanti delle principali comunità religiose presenti e attive in città. La Festa delle Luci ha un fortissimo valore identitario, è molto amata dalla comunità ebraica e testimonia da sempre la volontà di sopravvivenza del popolo ebraico e la vittoria simbolica della luce sull’oscurità.

Le Fontane di via Arabia sono anche il luogo simbolo che, fino al  prossimo 10 dicembre, si illumina di arancione  in adesione alla campagna mondiale  “Orange the World”. L’Amministrazione comunale, attraverso l’Assessorato alla comunicazione di Rosaria Succurro, ha prontamente accolto la proposta con la quale il Soroptimist Club di Cosenza, guidato dalla dirigente scolastica Rosita Paradiso, ha dato seguito all’iniziativa del Soroptimist International. Partendo dal 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza di genere, si riafferma l’impegno delle istituzioni nel contrasto ad ogni forma di violenza contro le donne.

Tagged on: